sabato 20 agosto 2011

Propositi a sproposito di un'estate quasi alla fine.

Quest'anno, come ogni anno, la fine della mia estate si nutre di propositi a volte sani, a volte pesanti, a volte consapevolmente irrealizzabili:

- prendere la seconda laurea, magari in medicina o perchè no, in ingegneria: tutto quello che non sarò mai, lì dove la mia testa non può arrivare.....però non si sa mai;

- iscriversi in palestra, sguazzando, almeno tre volte a settimana, tra atletiche signore in panta-collant ultra-sonici, dotata delle mie vesti e dei miei capelli mai domi ancora anni '80;

-  ai due lavori aggiungerne anche un terzo che mi permetta una volta per tutte un'autonomia faticosa ma arieggiante;

- imparare a fare la pizza in casa per liberarmi dal giogo della pizzeria dei ricchi sotto casa;

- lasciarsi finalmente andare ed innamorarsi in modo totale e struggente, come quando non ti accorgi che elargendo bene, stai diventando una persona migliore.

- innamorarsi nel modo di cui sopra possibilmente non di un'amica, di un amico, di un bambino o di un cane, come accade già ogni giorno ma di un uomo, tenendo presente che di quello di Finardi, ne hanno esaurito le scorte già qualche tempo fa;

- imparare a dire di no davanti ad un barattolo di nutella, insidioso ed avvolgente;

- partecipare ad una rivoluzione serpeggiante, silenziosa e vittoriosa che mi possa far sentire stabile e serena nel paese in cui vivo;

- diventare un guru del benessere e dell'atarassia, di quelli con le lucine sopra la testa e il sorriso imperturbabile;

- riuscire a perdonarmi e a perdonare di tutte le occasioni lasciate marcire, da sola o in compagnia, di avere una vita ancora più bella di quella che ho già.



18 commenti:

  1. Viviti quello che arriva, Taglia, e ricordati di sfruttare i propositi, e non di farti sfruttare da loro! ;)

    RispondiElimina
  2. Niente propositi, basta la testa...come hai scritto tu è il momento di vivere, o meglio di accorgerti che stai vivendo!

    RispondiElimina
  3. Condivido tutti e dico tutti i tuoi spropositi. Se li perseguiamo in due abbiamo più probabilità di riuscita?
    Io ne aggiungo un terzo: togliermi di dosso la sensazione di essere la moglie simil tradita, vecchia e rassicurante, di "love actually".

    RispondiElimina
  4. Anche io concordo con i tuoi propositi, che sono più o meno i miei =)
    Buona fortuna

    RispondiElimina
  5. COMPLIMENTI per tutti questi buoni propositi ... :) io mi accontento di riuscire a finire quello che stò già finendo, poi al resto ci penserò dopo!

    RispondiElimina
  6. Mah...se ci riesci sei un mito...altrimenti vai bene così!!!

    RispondiElimina
  7. @tutti: bentrovati ragazzetti!
    p.s. ma quanto siete belli, voi??!!

    RispondiElimina
  8. a parte la seconda laurea...condivido tutti i tuoi propositi...mi sa mi sa che dovrei cominciare a scriverne anch'io qualcuno, chissà possa rimanere più fedele alle promesse che faccio a me stessa!

    RispondiElimina
  9. Riguardo al primo promosito: io sto in procinto della prima e non capisco come te pija (detto proprio alla romana) a prender la seconda.
    Riguardo alla nutella: evita il corridoio del supermercato dove sai che c'è lei. Io faccio così. Non ne mangio da 2 anni. Tra un po' mi arriva a casa il gettone d'oro in stile alcolisti anonimi.

    RispondiElimina
  10. mi ritrovo in alcuni dei tuoi buoni propositi ... come imparare a fare la pizza per non far arricchire il gestore di quella vicino casa
    eheheheh ottima idea!
    resistere alla nutella è stato facile durante l'estate, ma l'inverno diventa l'unica consolazione ...
    trovare il terzo lavoro per respirare un po' di tranquillità è un'opzione che abbiamo in molti ma forse dovrebbero migliorare il tenore dei primi due che sono già troppo stressanti e poco retribuiti....
    lo studio, no. mi sembra che in Italia per raggiungere una buona posizione basti studiare il meno possibile e conoscere le persone giuste al momento giusto ...
    diventare un guru della felicità è una condizione che ostentano già molte persone finché l'impalcatura non crolla...
    eheheheheh
    la vita è bella anche così e non guasta lagnarsi un po' ogni tanto ;-)

    RispondiElimina
  11. 46 è una taglia dignitosa.
    Perché rinunciare alla nutella?

    RispondiElimina
  12. Caspita che propositi :)
    In bocca al lupo!

    RispondiElimina
  13. comincia dalla pizza fatta in casa... io ho cominciato da lì.

    http://kermitilrospo.blogspot.com/2010/09/culinari-faidame-la-pizza-e-i.html

    RispondiElimina
  14. azz che bella lista lunga!

    RispondiElimina
  15. Non si abbandona la nutella (se non per una crema al cioccolato al caffè che ho provato una volta e che era una goduria)

    comunque a me sono anni che mi prendono per il guru, quindi non deve essere una cosa difficile :)

    RispondiElimina
  16. mmm... dovrei farla ank'io una lista di buoni propositi... magari per questo inverno...

    RispondiElimina
  17. Questi sono i propositi che solitamente si fanno alla fine dell'estate e all'inizio dell'anno nuovo..ma poi ci si perde in tante altre cose.. in fondo "la vita è un attimo che vola via..è tutto un equilibrio sopra la follia"

    Vivi attimo per attimo.. non schematizzando troppo e non essendo troppo crudele con te se qualcosa non va come ti eri ripromessa.

    Vivi.sogna.Ama.

    Ti sorrido con il cuore. [a volte ritornano] ^^

    RispondiElimina
  18. azz, io per ora sono riuscito a fare solo la palestra

    RispondiElimina

Larga la foglia, stretta la via, dite la vostra che io ho detto la mia...