venerdì 22 ottobre 2010

Rare sensibilità.

Io: “Posso rubartene una?"
Lui: “Ferma, lascia stare le mie patate fritte!”
Io: “Ma dai, solo una!”
Mamma Mary dall’altra stanza: “Non puoi. Stai a dieta”
Lui: “Cosa vuol dire dieta?”
Lei: “E’ quando uno è un po’ cicciottello e decide di dimagrire; allora mangia meno e meglio, evitando le schifezze. Quella è una dieta….ma dimmi la verità: io, secondo te, sono proprio cicciottella?”
Mi guarda dall’alto in basso, una, due, tre volte, mi scruta in ogni angolo con il broncio di un medico spocchioso alla sua ultima visita della giornata. Sudo freddo: qualunque cosa dica, non lo voglio sentire...
Lui: “Bhe si. Forse è il caso che la fai questa dieta che dici tu. E ridammi le patatine che hai preso!”
Da un settenne che sospira tutte le mattine davanti al cancello di scuola quando vede passare la sua bella, e che da grande vuole fare il giardiniere, mi aspettavo un po’ più di sensibilità.

1 commento:

  1. mai confidare nella sensibilità di un minore di 9 anni!!!

    RispondiElimina

Larga la foglia, stretta la via, dite la vostra che io ho detto la mia...